Giovedì, 05 Gennaio 2017 23:18

COLORAZIONI NATURALI PER CAPELLI: L'HENNÈ

Scritto da Tiziana - La Liscia

I capelli, si sa, vanno curati. Specie se dalla tua chioma fa capolino qualche filo bianco che ti ricorda che non sei più una ragazzina spensierata. Qui si necessita una bella tinta. Già, ma come muoversi quando si è in dolce attesa? Sebbene non ci siano studi che confermano che le tinte che si trovano dai parrucchieri o in commercio siano dannose per il pupo in arrivo, meglio non correre rischi e ricorrere a quello che ci offre la natura.

Così eccomi alle prese, dopo tanti anni (credo dai tempi della scuola superiore), con l'henné, polvere ottenuta dall'essiccazione delle foglie di Lawsonai Inermis, che ho acquistato in un negozio di cosmesi bio artigianale della mia zona. Per la scelta mi sono affidata in toto ai consigli della titolare, così ho scelto un henné rosso freddo, naturale al 100%. Oltre a dare dei riflessi rossi naturali, l'hennè rinforza i capelli, dona volume e previene la forfora. Eccolo:

Girovagando in rete, mi sono resa conto che i metodi di preparazione ed applicazione dell'henné sono molteplici. Mi sono informata qui e là ed ho rielaborato questi passaggi che riutilizzerò sicuramente anche per future applicazioni.

Se si hanno capelli corti come i miei, sono sufficienti 100 grammi di prodotto (che in realtà ho anche avanzato). Miscelare in una scodella con l'aiuto di un cucchiaio la polvere con mezzo bicchiere di aceto bianco (circa 100 ml) perché l'acido aiuta a liberare il colore. Poco alla volta aggiungere un bicchiere di acqua a temperatura ambiente (250 ml) mescolando continuamente il composto per sciogliere i grumi. Coprire la miscela, meglio se con un coperchio, e conservare in un luogo asciutto. Il risultato dovrebbe essere come questo:

Passate le 12 ore, finalmente si passa alla parte divertente. Prima di tutto è bene indossare una maglietta da battaglia (io ne ho sacrificata una del Liscio di un colore assurdo) e dei guanti in lattice o in gomma per evitare macchie su abiti, pelle ed unghie.

Lavare bene i capelli: contrariamente alle tinte, l'hennè  va applicato sui capelli perfetamente puliti, meglio ancora, nel caso dell'henné rosso, se ancora umidi. Tamponare quindi i capelli. Io ho utilizzato un asciugamano vecchio e blu, che ho poi incastrato al collo della maglietta per avere un'ulteriore protezione da macchie indesiderate. Sempre per evitare di sporcarsi, spalmare alla base dell'attaccatura dei capelli e sulle orecchie una crema per il viso o per il corpo, che faciliterà la rimozione di eventuali macchie.

Con un pettine dividere i capelli in ciocche e con un pennello spalmare la pappina dalla radice alla punta dei capelli. 

Se avanza del prodotto, distribuirlo sulla testa e massaggiare in profondità con le dita. 

Avvolgere poi la testa con della pellicola trasparente, eliminare eventuali tracce di henné in eccesso su fronte, collo ed orecchie e tenere in posa per almeno un paio d'ore. Più tempo resta in posa l'hennè, più il colore sarà intenso. Io ho quindi indossato anche un cappello di lana e messo un vecchio asciugamano sulla federa del cuscino e sono andata a dormire così, tra gli sguardi increduli e perplessi di marito e figlia. La foto ovviamente ve la risparmio...Altro che due gocce di Chanel!

Devo dire che risultato è stato ottimo: i capelli bianchi sono spariti in modo naturale senza nuocere al mio piccino, ma solo alla vista dei componenti della famiglia. Ed ora ho dei capelli di un bellissimo rosso!

E voi avete dei prodotti preferiti per colorare i capelli a casa? Quali usate?

 

 

Commenti   
0 #2 Tiziana - La Liscia 2017-01-10 00:05
Citazione Silvia Fanio:
Anch'io adoro l'hennè!

Silvia, da ora in poi anche io mai più senza!
Citazione
0 #1 Silvia Fanio 2017-01-07 17:12
Anch'io adoro l'hennè!
Citazione
Aggiungi commento