Mercoledì, 28 Dicembre 2016 22:31

UN BABY SHOWER CON FATTOREMAMMA

Scritto da Tiziana - La Liscia

 

Mamme in dolce attesa e neo mamme, avete mai partecipato ad un baby shower? Sapete di che si tratta e cosa si fa?

La tradizione nasce negli USA e sta via via prendendo piede anche nel Bel Paese: si tratta di una festa dedicata alle mamme ed ai futuru bebè, che vengono coccolati con una serie di regali utili al pupo in arrivo. Me ne hanno organizzata una ormai 5 anni or sono le mie amiche e colleghe in occasione dell'arrivo di Matilde.

Ma ho anche già replicato in occasione del mio secondo pancione! Sono stata infatti ospite del Baby Shower Party organizzato da FattoreMamma presso l'elegante e raffinata cornice del Westin Palace di Milano.

 

 L'evento era completamente gratuito e, come ogni per Baby Shower che si rispetti,  sono tornata a casa con un sacchetto pieno di cose utilissime grazie ai numerosi sponsor che hanno partecipato (tra i quali Chicco, LeBebè, Humanitas, Envie De Fraise e Mustela).

 

Non solo! Oltre ai regali per il pupo, mi sono portata a casa delle nozioni utili ed interessanti grazie ad alcuni corsi a cui ho partecipato:

- "I vaccini: la scienza, le bugie e tutto quello che volete sapere", tenuto da Roberto Burioni, medico e specialista in immunologia clinica, nonchè autore del libro "Il Vaccino non è Un'Opinione". E' emersa l'importanza delle vaccinazioni non solo come immunità del singolo, ma come atto di responsablità sociale. Vaccinare e vaccinarsi crea un'immunià sociale nel confronto di molte malattie che, purtroppo, nel corso degli ultimi anni è venuta meno a causa della disinformazione che spesso circola sui falsi miti legati ai presunti effetti collaterali del vaccino

- "Come Prepararsi al Parto: L'Ostetrica Risponde alle Domande delle Mamme", tenuto dall'ostetrica dell'osservatorio Chicco Maria Sole Gius, che ha dato alle mamme, soprattutto alla prima esperienza,  preziosi consigli pratici, come ad esempio utilizzare al posto dell'ammorbidente in lavatrice prodotti naturali come il bicarbonato o l'aceto per evitare di aggredire la delicata pelle dei neonati, oppure due diverse marche di pannolini per capire quale va meglio per i nostri bimbi

- "Sids, Come Ridurre il Rischio", tenuto dalla dottoressa Paola Marangione, responsabile di Neonatologia e Patologia Neonatale presso Humanitas San Pio X. Pur avendo partecipato già durante la mia prima gravidanza ad un corso di disostruzione pediatrica dove avevamo affrontato il rischio di SIDS (Sudden Infant Death Syndrome, ossia sindrome della morte improvvisa del lattante, meglio conosciuta come "morte in culla") trovo molto importante assistere costantemente e ripetutamente a questi corsi. La prudenza e la conoscenza delle cause della SIDS e dei comportamenti per ridurne il rischio sono alla base per evitare spiacevoli situazioni che purtroppo si presentano ancora oggi. Tra questi, ma ne riparleremo presto nuovamente, ad esempio, è buona norma far dormire il bambino a pancia in su, su una superficie semirigida e senza cuscino.

Risate a crepapelle finali, infine, grazie al comico Angelo Raffaele Pisani che ci ha allietate tutte con gag ironiche sulla gioia della paternità e sui bizzarri comportamenti delle mogli quando si metto in testa di diventare mamme.

Non sono mancati incontri e saluti anche con le mammeblogger che conosco e seguo, tra cui la mia amica Antonella di Druknofshoes con cui sono stata fotografata dai bravissimi di Direzione Ostinata che ringrazio per la bellissima foto (la mia maglia a strisce orizzontali forse non è stata scelta migliore invece! Che pugno in un occhio!).

Dovendo rientrare alla base non ho potuto purtroppo partecipare ai laboratori pomeridiani dedicati sia alle gestanti che alle mamme con bebè al seguito, come quello sulla ginnastica per la riabilitazione del perioneo o di yoga.

E' stata decisamente una mattina interessante che non vedo l'ora di ripetere, stavolta magari per tutto il giorno, al prossimo baby shower che FattoreMamma organizzerà, stavolta, magari, con pupo e passeggino al seguito!

 

 

 

Aggiungi commento