Venerdì, 09 Febbraio 2018 14:00

ANNO (E MESE) NUOVO, VITA NUOVA!

Scritto da Tiziana - La Liscia

Eccoci qui! Anno (e, ormai, mese) nuovo, vita nuova!

Sono rimasta a lungo in silenzio qui sul blog. Il motivo è semplice: abbiamo traslocato! Così, da qualche mese, ogni singolo momento libero è stato dedicato alla simpatica attività del riempimento di scatoloni. A me, personalmente, si sono riempite tanto anche altre cose, ma questa è un'altra storia.

Avete idea di quante cose nasconda e contenga una casa, seppur piccola? Emergono cimeli che nemmeno sapevi di avere. Ho persino riesumato la mia bacchetta magica di Sailor Moon, personale amuleto antisfiga regalatomi dal Liscio una vita fa quando lui era ancora il mio fidanzato.  Mi sono resa conto che la storia della moltiplicazione dei pani e dei pesci avviene anche nei miei armadi! Più svuoti e più negli armadi si autoproducono beni di ogni genere!

Per fortuna che il più è andato. Dall'inizio di questo mese la famiglia La Liscia ha lasciato la sua casa lentatese per trasferirsi. Da sempre Matilde ha svolto la sua vita scolastica nel paese dei nonni, che ci hanno sempre dato una mano dal punto di vista logistico e gestionale. Con l'arrivo di Francesco sia io che il Liscio ci siamo resi conto che i trasferimenti con due bimbi si sarebbero complicati e così abbiamo deciso di avvicinarci a nonni.

Abbiamo salutato la nostra casa immersa nel verde con non poca malinconia: abbiamo lasciato per sempre il nostro primo nido, il luogo dove sono cresciuti i nostri bimbi.

Però partiamo in questo nuovo anno voltando pagina con positività. A parte questo momento iniziale di transito, durante il quale ci siamo accozzati a casa dei nonni, potremo presto dedicarci a preparare la nostra nuova casa. Finalmente più spazio per noi e finalmente torno "in patria", nel posto in cui ho da sempre amicizie, riferimenti, ma soprattutto come già sottolineato, nonni e zii, preziosissimi alleati per la gestione dei mini Lisci, ora che anche la campanella del rientro in ufficio sta per risuonare.

La scorsa settimana è stata quella degli ultimi e definitivi inscatolamenti. Ci aspetta un febbraio ricco, con l'inserimento all'asilo nido di Franci e il mio rientro al lavoro.

Mi sento tanto una pallina da flipper e alterno momenti di calma catartica a stati di agitazione per paura di non aver tutto sotto controllo. Poi però mi ripeto come un mantra Panta Rei. Tutto passa, siamo forti, siamo uniti e ce la caveremo anche in questa pazza nuova avventura.

Aggiungi commento