Venerdì, 06 Ottobre 2017 07:00

WEEK END IN VALLE D'AOSTA CON I BAMBINI

Scritto da Tiziana - La Liscia

Cosa c'è di meglio di un week end fuori porta quando pensi che ormai le vacanze sono finite? Se poi il week end è anche un regalo sotto forma di cofanetto, allora ha tutto un altro sapore!

E la meta? Qual è la meta migliore quando vuoi andare sì in montagna, ma hai un nanetto di 5 mesi al seguito che, diciamocela pure tutta, non hai ancora capito se l'auto gli piace o no? 

Per noi, amanti dell'Alto Adige da sempre, la risposta è stata la Valle d'Aosta, che si è rivelata essere una degna alternativa alla nostra meta montana preferita.

 

Il nostro week end fuori porta è iniziato con una visita al Parc Del Animaliers di Introd, un parco faunistico che raccoglie vari esemplari di flora e fauna del posto. Il parco è visitabile con l'aiuto di una mappa che, oltre agli animali presenti, indica anche dei punti ristoro dove poter fare dei pic nic al sacco ed un parco giochi con tanto di fontana di acqua fresca di montagna.

Tra gli animali che abbiamo incontrato c'erano marmotte, ricci, stambecchi e caprioli. Abbiamo persino udito il Greundzo, uno strano mammifero mitologico che vive solo in Valle D'Aosta. I suoi modi sono rozzi e bruschi, è sgraziato ed evita tutto e tutti. Il suo difetto? La contagiosità: se passi dove è passato lui, anche tu diventi burbero. Ed in effetti c'è un pochino di Greundzo in ognuno di noi talvolta .

Altra meta è stata Aosta, città decisamente a misura d'uomo. Il centro è isola pedonale, quindi le passeggiate per le vie della città sono più che sicure anche per quei bimbi che preferiscono camminare davanti a voi senza voler dare la mano. Se capitate da queste parti, oltre a scattare qualche foto dei meravigliosi resti romani e della famosa Porta Pretoria, fermatevi a mangiare una meringa o un frangipane alla pasticceria Boch di Piazza Emile Chanoux. La dieta non ringrazierà, ma il vostro palato ve ne sarà eternamente grato.

Anche Etrouble, dove abbiamo alloggiato, merita una visita. E' un paesino a 18 km da Aosta, che ci ha colpiti per le sue case dai tetti in pietra grigia e dove il tempo sembra essersi fermato. Ed ecco che, durante una passeggiata per le stradine che ricordano un presepe con l'aria frizzantina del mattino, puoi imbatterti in un lavatoio, di quelli che solo quando ero piccola avevo visto in funzione.

Per non parlare di Saint Vincent. Che fino ad ora avevo associato al casinò, ma che in realtà si è rivelata in tutto il suo fascino grazie alla festa dei commercianti svoltasi il 17 settembre. Il paese era popolato lungo la sua via principale di curiosi per negozi e di golosi per gli assaggi, ma anche di appassionati di tradizioni locali appagati dalle performenca della compagnia itineranti di balli popolari. Non ci crederete, ma anche io sono stata coinvolta in uni di questi balli, anche se il materiale fotografico non è disponibile (o forse sono io che non voglio mi vediate per evitare una figura barbina?)

L'ultima meta della nostra mini vacanza è stato il castello di Bard. Sapevate che la Valle d'Aosta è la regione dei castelli? Quasi ogni paese ne ha uno. La nostra idea era di visitare il castello di Ayaville, che però è momentaneamente chiuso per restauro.

Abbiamo quindi optato per il Forte di Bard, imponente struttura costruita su 5 livelli connessi tra di loro, oltre che da una strada, da una serie di funicolari. Il castello è stato costruito nel XIX secoloe al suo interno ospita sia mostre permanenti che temporanee. Tra le mostre permanenti, il Museo delle Alpi e le Prigioni. E, tanto per non farci mancare nulla per ricollegarci ai giorni nostri, abbiamo scoperto che questo castello è stato tra le location per il film Avengers: Age Of Ultron.

Pur cercando di rispettare i tempi del piccolo Franci, abbiamo corso come trottole, volendo scoprire e conoscere più cose possibili. Ovviamente abbiamo scoperto solo una minima parte di quelle che sono le attrattive di questa regione. Insomma, pare che valga la pena tornare!

E voi? Mai stati in Valle D'Aosta? Che mete ci suggerireste?

Aggiungi commento